Non c'è nulla là fuori. Gabbie quotidiane e fughe interiori, in rime sparse

Non c'è nulla là fuori. Gabbie quotidiane e fughe interiori, in rime sparse
In commercio dal:
9 ottobre 2018
Pagine:
68 p.
Editore:
EAN:
9788827848296
Anno edizione:
Autore:
Esiste una sola dimensione dell'esistenza realmente autentica: quella interiore. C'è poi la grande messa in scena della vita, a cui partecipiamo consapevoli delle sovrastrutture che fanno da impalcatura al nostro essere al mondo, subendole talvolta con disagio e fatica, la fatica della finzione innanzitutto. Per affrancarci da queste gabbie ci rivolgiamo all'inconscio e all'arte, alle loro immagini oscure e ai ritmi viscerali che sfuggono al nostro controllo, i soli in grado di connettersi alla nostra natura profonda restituendoci un assaggio di libertà. Nasce da tali consapevolezze questa raccolta di versi, musicali o vitrei, introspettivi e rabbiosi, malinconici e sensuali, sussurrati o cantati, poiché la poesia è innanzitutto "articolazione ritmica del sentimento". Ognuna di queste venticinque composizioni prova a raccontare una condizione esistenziale segnata da quei limiti di senso che fanno dell'uomo contemporaneo, tanto abituato all'assenza di confini quanto al controllo sulla realtà, un paradossale naufrago nella piscina di casa: un alieno tra gli umani.