La navicella di Piero. Il recupero dell'ex chiesa di «Sancte Marie de Nigrignano de Sarnico»

La navicella di Piero. Il recupero dell'ex chiesa di «Sancte Marie de Nigrignano de Sarnico»
In commercio dal:
30 giugno 2014
Pagine:
32 p., ill. , Brossura
Editore:
Categorie:
EAN:
9788877665034
Anno edizione:
La piccola, delicata chiesa di Santa Maria di Nigrignano, ricostruita su preesistenze medievali nella prima metà del XVIII secolo, fu da sempre legata al Monastero Benedettino di San Paolo d'Argon. Nel 1797, con la soppressione del convento per volere di Napoleone Bonaparte, passò in proprietà dell'Ospedale Maggiore di Bergamo e poi, nei primi anni del XX secolo, venne inglobata all'interno dello stabilimento tessile della Manifattura Sebina e utilizzata come un magazzino a supporto dell'attività produttiva. All'epoca della trasformazione funzionale, per ottenere delle superfici perfettamente piane per potervi accostare le scaffalature dell'opificio, l'altare venne rimosso e il presbiterio venne abbassato al livello dell'aula; le lesene e le parti in aggetto furono demolite, mentre quelle concave, le specchiature e le nicchie scavate nello spessore della muratura, furono tamponate - nascondendo al proprio interno anche le statue in stucco e polvere di marmo dei santi Pietro e Paolo -. Per aumentare la superficie di deposito il volume venne poi frazionato in tre ampi locali realizzando due solai sorretti entrambi da quattro pilastri in mattoni pieni.